Orchidea Phalaenopsis 2 steli rosa

30,00

E’ una pianta raffinata ed elegante che fa da complemento d’arredo nelle nostre case. Nel linguaggio dei fiori il nome significa considerazione, apprezzamento, amicizia. 

  • Pianta da appartamento  (interno)
  • Orchidea Phalenopsis a 2 rami
  • Altezza cm. 70>80
  • Colore rosa
  • Vaso ø cm. 12 di plastica trasparente
COD: P0002 Categoria: Tag:

Descrizione

NOME SCIENTIFICO: Cymbidium spp.; Dendrobium spp.; Odontoglossum spp.; Paphiopedilum spp.; Phalaenopsis spp.; Vanda spp.; Oncidium spp.
NOME COMUNE: Orchidea blu
FAMIGLIA: ORCHIDACEAE
PAESE DI ORIGINE: Paesi tropicali

Le orchidee sono un vastissimo gruppo di piante, distribuito in tutto il mondo, comprendente 750 generi e quasi 20.000 specie di piante erbacee. Sono piante molto affascinanti soprattutto per i particolarissimi fiori dalle forme e i colori piuttosto insoliti. Contrariamente a quanto si pensa non sono per niente difficili a coltivare, in realtà sono molto rustiche e difficilmente muoiono. Circa la metà delle specie sono terrestri, cioè vivono nel terreno. Le rimanenti sono epifite, cioè non crescono nel terreno, ma vivono attaccandosi ai rami degli alberi, degli arbusti e anche alle superfici rocciose grazie a le loro radici aeree.

Cura della Pianta

  • Esposizione
    Necessitano di molta luce, evitare il contatto diretto con il sole.
  • Annaffiature
    La zolla di terra deve essere ben bagnata, ma occorre che asciughi tra una bagnatura e l’altra. Teme i ristagni di acqua.
  • Concimazione
    Concimare regolarmente ogni due tre settimane aggiungendo del concime liquido all’acqua d’irrigazione per tutto il periodo primaverile ed estivo.
  • Temperatura
    La temperatura ideale per queste piante è di 15°C – 18°C .
  • Rinvaso
    Irrigare per immersione una volta la settimana in estate,lasciando asciugare un po’ il terreno prima di effettuare nuove irrigazioni. Durante l’inverno diradare le annaffiature così da lasciare che la composta asciughi tra una e l’altra. Non lasciare acqua di ristagno nel coprivaso.Ogni anno in primavera, avendo cura di sistemare sul fondo del vaso del materiale drenante (sassi, ghiaia grossa, pezzi di coccio); non utilizzare contenitori troppo grossi, ma di misure adatte alle dimensioni dell’orchidea.
  • Terriccio
    E’ meglio utilizzare terriccio specifico per orchidee. Il pH deve essere intorno a 6.
  • Pulizia
    Con un panno leggermente inumidito.
  • Patologie
    Le foglie avvizziscono e i fiori soffrono se la temperatura è troppo elevata e la terra del vaso rimane troppo a lungo asciutta. Viceversa annaffiature eccessive, specialmente quando la temperatura è troppo bassa fanno marcire radici e bulbi.